(+39) 333 3892162 Emanuela Gentili info@gemmediluce.it

Riflessioni su Equilibrium Aura-Soma® 117, 9 e 87, Sincronario Maya e Coronavirus

Riflessioni sulle Equilibium 117, 9 e 87 di Aura-Soma, il Sincronario Maya e il Coronavirus

Avani Paola Sani 

Perché la terra diventi cosmica- kin 117 nel Sincronario Maya- B117 Pan, turchese/rosso, per Aura-Soma®, l’umano aveva bisogno di una pandemia, aveva bisogno di risvegliarsi

al suo processo di Individuazione, far nascere un nuovo cuore, così che il suo cuore cominci a risuonare con quello di Madre Terra.

Per far questo doveva fermarsi, andare nella profondità della sua essenza, nel cuore delle cose, nel cuore del tempo (9 sfera mentale, per la legge del tempo, 9 livello del lasciar andare per Aura-Soma®), e lasciar andare le vecchie abitudini, i vecchi schemi di pensiero.

117=9 B9 Il Cuore Trascendentale, turchese/ verde, l’Eremita nei Tarocchi, un viaggio di Iniziazione nella Stella del Pensare, per vedere quali siano le forme pensiero che danno origine alle nostre emozioni: paure, tristezze e rabbie, a tutto ciò che ci stringe il cuore e ci fa vivere in apnea.

Nel Sincronario il kin 9 è la Luna Rossa Solare, pulsare l’intenzione della purificazione attraverso il flusso delle acque universali.
Possiamo abbracciare le nostre fragilità e neurosi e con la B87, corallo chiaro/ corallo chiaro, Saggezza d’Amore, viaggio di ritorno, andare al di là del riflesso di noi stessi per vederci riflessi nel collettivo e portare guarigione allo shock che tutti stanno vivendo. Siamo tutti uno e solo amandoci profondamente possiamo amare gli altri, anche questo piccolo coronavirus. Il kin 87 è la Mano Blu Solare una possibilità di pulsare l’intento di portare guarigione ancora più in profondità lungo la linea del tempo.

Lasciamo andare la tossicità dei nostri pensieri ed emozioni e queste non si rifletteranno nel fisico, e in questo momento di isolamento, da Eremiti, apriamoci ancora di più agli altri. Non siamo soli in questo viaggio e abbiamo due strumenti di consapevolezza, Aura-Soma® e la Legge del Tempo, che ci accompagnano, portandoci dall’inconscio al conscio.
Se il virus ha fatto un salto di specie dal pipistrello all’uomo, ora tocca all’uomo fare un salto evolutivo, da Homo Sapiens a Homo Noosphericus, Homo Luminosus e connettersi con la mente del pianeta e con la luce, sviluppando una coscienza solare. Il virus non sopporta il calore.

E’ interessante che il kin 40, il Sole Giallo Magnetico, il cui proposito è di attrarre la vita e l’illuminazione, corrisponda alla bottiglia 40, Io Sono, oro/rosso, poter radicare quella luce sulla terra per portare la vita.

Io sono il mio sole interiore, la mia stella, ma anche il sole fuori, a sua volta connesso con il sole dietro al sole.
Siamo luce, la materia è luce che vibra ad una frequenza diversa. Scopriamo l’oro dentro di noi e illuminiamolo con la luce come nella B14, chiaro/oro, Saggezza nella Nuova Era, che corrisponde
all’energia dell’anno, il Mago Magnetico Bianco. L’umano che diventa Mago è il salto che dobbiamo fare.

Ho scritto queste riflessioni in un giorno Mano Blu Cosmica, kin 237, la possibilità di andare oltre con una energia di guarigione e volare oltre i confini che ci sono imposti, con la nostra immaginazione. E’ la fine dell’onda dell’aquila e forse possiamo aprirci ad una visione di guarigione cosmica, per andare oltre, verso cosa?
Verso la Stella Gialla Magnetica, kin 238, ultima onda dello Tzolkin, Il modulo armonico dei Maya, e fare del nostro Tempo Arte.

La Stella è Bellezza, Arte ed Eleganza e abbiamo 13 giorni, quasi una incubazione da virus, per portare fuori la nostra creatività, essere degli artisti e raggiungere alla fine il Sole Giallo Cosmico, kin 260, contattare la nostra stella interiore, ma anche la nostra stella esteriore, il nostro Sole e chiudere un ciclo per una nuova rinascita come uomini luminosi.
Voglio il sole dentro di me, come dice Pino Daniele in una sua bellissima canzone che mi ha ispirato.

La sincronicità vuole che nell’oracolo della giornata la sfida sia proprio la Terra Rossa Cosmica, kin 117, che sarà l’ultimo giorno dell’anno, e l’occulto il kin 14 che era stato il primo….

La saggezza di connetterci con il sole interiore ci fa diventare Maghi. E ’una risorsa di luce che abbiamo nel profondo che permette a noi umani di portare una guarigione cosmica, fluendo nella sincronicità del nostro cuore che abbraccia il cuore della terra.

Giovanna Battistini ricorda come questo anno 2020, per noi Maya Galattici , è due volte il Sole , il ventesimo delle tribù solari, e come questo virus che da solo, senza un essere umano muore, ci imponga di stare da Soli, doppio sole. E’ il momento di andare dentro di noi ed esplorare il nostro fuoco.

Buona quarantena

Avani Paola Sani Aura-Soma®